Coronavirus: i provvedimenti adottati  dal Governo e dalla Regione Campania

In questa pagina troverete tutte le disposizioni, comprese le ultime emanate dal Governo nazionale e regionale nella notte e nella mattinata dell'8 marzo 2020, in materia di Covid-19.

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI - 8 MARZO 2020

Potete scaricare QUI IL nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri recante ulteriori misure per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19 sull'intero territorio nazionale.

I COMPORTAMENTI DA SEGUIRE

SEGUI ATTENTAMENTE LE INDICAZIONI*:

Misure igienico-sanitarie:

1) lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i  locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idro alcoliche per il lavaggio delle mani; 

2) evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute; 

3) evitare abbracci e strette di mano; 

4) mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro; 

5) igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);

6) evitare l'uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l'attivita' sportiva; 

7) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani; h) coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce; 

8) non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;  

9) pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol; 

10) usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a persone malate.  

* fonte Ministero della Sanità

Nessun rischio dagli animali  


Gli animali possono rappresentare un veicolo di contagio? 
La risposta è no! 

Lo ripete da tempo sia l'Organizzazione Mondiale della Sanità che il nostro ministero della Salute: «al momento non vi è alcuna evidenza scientifica che gli animali da compagnia, quali cani e gatti, abbiano contratto l'infezione o possano diffonderla» (vedi sito del Ministero della Salute).